AGLIEN selezionato per il LA Web Fest 2013!

Amici!!!! E’ con immenso piacere che vi comunichiamo che AGLIEN è stato selezionato al LAWebFestival; un festival interamente dedicato alle serie web più ganze del mondo che si terrà la prossimalawebfest-2013 settimana a Los Angeles. Un riconoscimento per il duro lavoro di tutti noi che abbiam partecipato e vi abbiam resi partecipi di questa incredibile (e idiotissima) avventura!

Alien suit tutorial

Dagli archivi filmati della pre-produzione dellla miniserie Aglien, un minidoc dove vediamo il regista e scultore Andrea Camerini, alle prese con la realizzazione del costume del mostro protagonista della storia. Un mostro nato da un pezzo di polistirolo, come un Pinocchio spaziale, che ha preso vita ed è diventato, giorno dopo giorno, la vera e propria star del film. Nel doc, potrete vedere tutta la preparazione del costume e dei suoi componenti, fino alla fase finale della vestizione dei malcapitati stunts, oltre a vedere le scene girate originali. Buona visione!

A bordo della Nostronzo!

 

Un viaggio nei set che hanno ospitato le riprese della serie web Aglien.
All’interno di una cantina, nel sottoscala di casa sua, il regista (matto) Andrea Camerini, ha ricreato con mezzi di fortuna e km di fil di ferro, le fredde pareti dell’astronave Nostronzo.
Fra centinaia di aggeggi ritrovati in aree ecologiche o nei vecchi depositi di materiali elettrici (o più probabilmente in qualche discarica) si aprono i corridoi dell’improbabile nave spaziale. Divertitevi a scovare tutti i particolari che compongono le scenografie: colapasta e portaposate dell’ikea; tubi di stufe usati e copriletto imbottiti della nonna (a sua insaputa) ma anche vecchi frigoriferi e pezzi di lavatrice. Tutto questo e anche di più in questo video-doc senza attori (che rompono le palle, si sa), per meglio mostrarvi quanto lavoro si cela dietro a questa grande cazzat.. ehm.. capolavoro.

Puntata 12

Aglien puntata 12:
NELLO SPAZIO NESSUNO TI SENTIRA’ URLARE
L’astronave Nostronzo è esplosa, col suo carico di misteri e di teste di caz.. cioè, di astronauti.
Il Tenente Ripli, unica superstite (sì, vabbè, col gatto Gions..) è riuscita a mettersi in salvo sulla navetta di salvataggio. La rotta della navicella la porta verso l’ignoto, e lei, si appresta a ibernarsi nel tubo criogeno (diventando così, evidentemente, una i-bernarda).
Tutto è finito.
Ma è davvero così?

 

 

Puntata 11

Puntata 11: “Un bagliore nello spazio” (saranno assicurati?)

I due superstiti sulla Nostronzo si apprestano a ripristinare i circuiti, mentre quel che resta di Ashell è ormai trasformato in AiPad e trasmette le equivoche canzoni della pleilist di Dallas. Insomma, tutto sembra tornato alla normalità, con il mostro ormai morto. Ma lo è davvero? No, sennò che cavolo la facevamo a fare, questa puntata?!